Odontoiatria e Osteopatia

Numerose evidenze cliniche supportano l’esistenza di una correlazione tra occlusione dentale e postura.

L’articolazione temporo-mandibolare è l’unica articolazione mobile del cranio; un posizionamento asimmetrico della mandibola, anche se minimo, provoca la contrazione di alcuni muscoli e l’iperestensione di altri, generando una modificazione posturale; allo stesso modo, una modificazione posturale (in seguito a traumi o abitudini posturali scorrette) determina un compenso a livello mandibolare.

Queste alterazioni dell’equilibrio possono provocare disturbi quali cefalea, mal di schiena, torcicollo, disfunzioni dell’articolazione temporo-mandibolare.

Qualsiasi intervento che comporta modifiche occlusali (ortodonzia, protesi, problematiche di interesse gnatologico) comporta un adeguamento posturale. La collaborazione con l’osteopata diventa utile in questi casi, al fine di facilitare l’adattamento.

‚Äč

“Il corpo è un tutto”

    Andrew Taylor Still, padre dell’osteopatia

 

Lo Studio Berri ha diversi osteopati di riferimento, con i quali organizza giornate di collaborazione.